Attualità

15 Maggio 2024

Sugar Tax: confermato il rinvio al 2025

Trovate le risorse per coprire un altro anno di slittamento della tassa sulle bevande alcoliche zuccherate


Sugar Tax: confermato il rinvio al 2025

La notizia è arrivata nella serata di ieri: è stato trovato l'accordo sulla sugar tax che viene rinviata a luglio 2025.

Ci sono dunque le risorse, circa 139 milioni, per coprire un altro anno di slittamento della tassa sulle bevande alcoliche zuccherate. L'emendamento del governo l'avrebbe fatta scattare dal primo luglio 2024.

Forza Italia, che si è prontamente impegnata per un nuovo rinvio chiesto a gran voce da associazioni di categoria come Assobibe, Italgrob e Coldiretti, porta a casa un successo: «È una nostra vittoria!», commenta a caldo il capogruppo di Forza Italia al Senato Maurizio Gasparri.

Giangiacomo PieriniGiangiacomo Pierini

«L’annuncio del rinvio a luglio 2025 della sugar tax è una boccata d’aria per il settore. A nome delle imprese, ringrazio chi si è impegnato per proporlo e chi lo ha votato, adesso e in passato.

Ribadiamo la nostra volontà a collaborare con il governo per trovare soluzioni che possano determinare la definitiva soppressione di una misura che è inutile e dannosa per l’intera filiera e che non porta alcun effetto positivo in termini di salute visto che tassa anche prodotti senza calorie»
ha dichiarato Giangiacomo Pierini, Presidente di Assobibe.

Altrettanto soddisfatta si rivela Coldiretti, convinta che il rinvio della sugar tax scongiuri la penalizzazione di imprese agroalimentari e famiglie italiane, egualmente colpite da questa misura distorsiva che non avrebbe effetti positivi sulla salute dei consumatori. 

«Oltre a penalizzare le imprese già gravate dall’aumento dei costi di produzione causati da guerre e tensioni internazionali, la tassa peserebbe soprattutto sulle tasche delle famiglie con minori disponibilità economiche» dice la Coldiretti.

TAG: ASSOBIBE,GIANGIACOMO PIERINI,GOVERNO,MAURIZIO GASPARRI,SUGAR TAX

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

21/05/2024

Le otto referenze sono state messe a punto attraverso un team di bartender guidato dalla campionessa Chiara Mascellaro

20/05/2024

L’Unione Europea si conferma leader mondiale nel mercato del vino con oltre 165 milioni di ettolitri prodotti nel 2022, che rappresentano il 62% della produzione globale totale

20/05/2024

La Total Beverage Company si conferma leader per reputazione tra le aziende italiane nel proprio settore 



Quine srl
Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Via Spadolini 7 - 20141 Milano
Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157
Copyright 2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della Protezione dei Dati: dpo@lswr.it

Top