Attualità

29 Gennaio 2024

Gli attacchi degli Houthi mettono a rischio le esportazioni italiane

A scontare l'aumento di costi sono frutta e verdura a cui si aggiungono anche pasta, dolci, vino e prodotti da forno


Gli attacchi degli Houthi mettono a rischio le esportazioni italiane

Le difficoltà di navigazione causate dagli attacchi degli Houthi dello Yemen ai danni delle navi che transitano nel Mar Rosso e nel canale di Suez stanno imponendo un sensibile cambiamento delle rotte dei trasporti marittimi verso oriente. La necessità sopraggiunta di circumnavigare il continente africano mette a rischio quindi le consegne di oltre 200 milioni di chili di ortofrutta, dalle mele ai kiwi, con la conseguente perdita per l'Italia di importanti fette di mercato difficili da recuperare.

Questo cambiamento inoltre, oltre ad allungare il tempo di consegna (oltre quaranta giorni contro i circa ventotto) genera un forte aumento dei costi di trasporto che, per quanto riguarda la rotta Mediterraneo-Cina, si sono quadruplicati.  

Le esportazioni nazionali di frutta e verdura Made in Italy dirette in medio oriente, India e sud est asiatico scontano ora un aumento dei costi di trasporto stimabile in quasi 10 centesimi per ogni chilogrammo che incide sulla competitività delle imprese nazionali. Tra gli alimentari interessati alle esportazioni in Asia oltre all’ortofrutta fresca e trasformata, ci sono la pasta e prodotti da forno, dolci e vino per un valore complessivo stimato in 5,5 miliardi nel 2023.

TAG: CRISI,ESPORTAZIONI,GUERRA

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

18/07/2024

Entrambe le referenze preservano il gusto genuino della birra ma senza ricorrere all'alcol

18/07/2024

L'operazione apre una nuova fase cruciale per l’azienda, impegnata a rafforzare la propria espansione globale



Quine srl
Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Via Spadolini 7 - 20141 Milano
Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157
Copyright 2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della Protezione dei Dati: dpo@lswr.it

Top