Attualità

26 Maggio 2022

Italia tra i Paesi con la benzina più costosa al mondo

Dietro di noi solo Germania e Liechtenstein


Italia tra i Paesi con la benzina più costosa al mondo

Un recente studio di Zutobi ha rivelato come l'Italia sia attualmente uno dei Paesi con la benzina più costosa al mondo. Nella top ten, certamente non ambita, ci piazziamo in ottava posizione. Dietro di noi la Germania e il Liechtenstein.

Sul certamente non ambito podio invece, Hong Kong, Paesi Bassi e Norvegia: il prezzo della benzina ad Hong Kong è il più alto al mondo, lì un litro costa quasi tre dollari (2,69 euro). Nei Paesi Bassi invece un litro è arrivato a costare 2,41 euro mentre nella fredda Norvegia si ferma agli "appena" 2,33 euro.

Nell'ultimo periodo, contrassegnato da pesantissimi rincari che hanno coinvolto materie prime, energia elettrica e gas, anche i prezzi del carburante sono schizzati alle stelle, segnando una crisi in diversi settori tra cui quello della logistica.

La ricerca di Zutobi, nel contempo, ha individuato i Paesi dove i prezzi della benzina sono i più convenienti. Il Venezuela si è classificato primo, con un litro di benzina che costa solo 0,03 dollari (0,028 euro). A seguire c'è la Libia e l'Iran, che al momento è la nazione in cui il prezzo della benzina è sceso maggiormente facendo registrare un calo del quasi 3000%.


Contrariamente a ciò che si potrebbe pensare, il Paese in cui il prezzo della benzina è cresciuto di più nell'ultimo quinquennio, ossia di circa il 300%, è l'Arabia Saudita. Questo dato sfata dunque il luogo comune che spinge a considerare il maggior esportatore di petrolio al mondo come una sorta di abbeveratoio quasi gratuito per gli automobilisti.

Anche lì infatti, come spiegava Giandomenico Serrao in questo articolo già a gennaio del 2018, c'è necessità di abbattere il deficit pubblico.

TAG: BENZINA,CRISI,LOGISTICA,RINCARI,STATISTICHE,STUDI,ZUTOBI

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

27/01/2023

A dicembre è aumentato sia l’indice relativo ai consumatori che quello riservato alle imprese. Confcommercio parla di segnale positivo per il 2023

26/01/2023

Nonostante la crisi idrica e delle materie prime, il Consorzio di Tutela Vini Collio chiude il 2022 con un aumento del 9% dell’imbottigliato



Quine srl
Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Via Spadolini 7 - 20141 Milano
Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157
Copyright 2023 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della Protezione dei Dati: dpo@lswr.it

Top