Attualità

30 Novembre 2022

Caroli Hotels, scongiurato il rischio chiusura

A poco meno di due mesi dall'annuncio di termine attività, arriva il dietrofront della nota catena salentina


Caroli Hotels, scongiurato il rischio chiusura

Ad ottobre la notizia aveva suscitato l'interesse nazionale: Caroli Hotels, rinomata catena alberghiera attiva dal 1966 in Salento, con alberghi sul mare e in città a Gallipoli e a Santa Maria di Leuca, si vedeva costretta a chiudere a causa di una maxi bolletta (relativa al mese di agosto) pari a quasi 600.000 euro e mandando in cassa integrazione circa 300 dipendenti.

Tuttavia, a distanza di poco meno di due mesi, qualcosa è mutato. «In questi giorni siamo impegnati a consultare e selezionare i collaboratori, come facciamo ogni anno, per rinforzare il nostro team, inserire nuove figure e portare avanti la nostra strategia di apertura dei nostri alberghi per tutta la durata dell'anno» afferma Attilio Caputo, direttore del gruppo Caroli Hotels in un'intervista raccolta da Fabio Serino per l'emittente pugliese Telebari.

«Le difficoltà che abbiamo incontrato per quanto riguarda i costi energetici sono purtroppo rimaste le stesse in quanto non è stato ancora fissato un tetto al costo dell'energia. L'abbrivio che ci sta offrendo ora questa selezione di nuovi collaboratori ci mette nelle condizioni e negli auspici di avere una nuova stagione che sia foriera di nuovi eventi e nuovi trend positivi, che ci consentirà di affrontare meglio il periodo che ci lasciamo alle spalle, coi bilanci erosi da costi esagerati delle fonti energetiche».

Pare che ad alimentare questa rinnovata fiducia sia stata la recente autorizzazione all'installazione di nuovi impianti fotovoltaici lì dove sussistevano dei limiti a causa di vincoli paesaggistici. Un segnale positivo dunque, che si spera possa abbracciare presto un numero crescente di strutture turistico-ricettive accomunate dalle medesime problematiche del gruppo Caroli Hotels.

TAG: ATTILIO CAPUTO,CARO ENERGIA,CAROLI HOTELS,CHIUSURE,CRISI,RINCARI

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

27/01/2023

A dicembre è aumentato sia l’indice relativo ai consumatori che quello riservato alle imprese. Confcommercio parla di segnale positivo per il 2023

26/01/2023

Nonostante la crisi idrica e delle materie prime, il Consorzio di Tutela Vini Collio chiude il 2022 con un aumento del 9% dell’imbottigliato



Quine srl
Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Via Spadolini 7 - 20141 Milano
Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157
Copyright 2023 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della Protezione dei Dati: dpo@lswr.it

Top